Men¨

Le cave di Cusa

Le fasi di estrazione

Si incideva il contorno dei tamburi, dai diametri prestabiliti. Dopo questa preparazione, attorno all'intaglio del contorno del rocchio si scavava, via via pi¨ profondo, un canale circolare largo circa 40-65 cm. Il cordolo di pietra rimasto "in situ" tra i due canali doveva poi essere eliminato. Il procedimento testÚ descritto veniva continuato fino a raggiungere l'altezza del pezzo voluta, dipendente in larga misura dalla poderositÓ dello spessore dello strato estrattivo. In questo solco dovevano esser fatti penetrare dei cunei di metallo il pi¨ profondo possibile, fino a staccare il pezzo dalla roccia. Per staccare dal fondo il rocchio posteriore, si rendeva necessario provvedere prima allo stacco di quello anteriore. Seguentemente all'estrazione, si dovevano rovesciare i rocchi e allontanarli.